Trail Portoselvaggio

0
2

Domenica si è corsa nel territorio di Nardò (LE) nella riserva di Portoselvaggio la quarta tappa del circuito correre in montagna sud 2019. La gara è stata molto partecipata con circa 700 atleti iscritti provenienti da 8 diverse regioni italiane, e appartenenti a 77 diverse società podistiche.
La manifestazione vanta tra i suoi sponsor la prestigiosa Nardò Technical Center-Porsche Engineering.
La gara si caratterizza anche per suo il valore sociale, infatti l’intero ricavato viene devoluto a favore del Reparto Oncologico Pediatrico dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce.
Dal punto di vista sportivo la gara è stata molto avvincente, grazie ad un percorso reso particolarmente difficile dalle abbondanti piogge cadute nella nottata precedente alla gara. 16 i km del percorso di gara, sviluppatosi in un unico giro partito da Masseria Torrenova. I podisti hanno attraversato tutti i punti più caratteristici del parco, dalla Piana della Lea alla Baia di Uluzzo, con lo spettacolare passaggio, aggiunto quest’anno, davanti alla Grotta del Cavallo, poi sono scesi giù fino alla Baia di Portoselvaggio, per risalire verso Villa Tafuri e la lunga scalinata ai piedi di Torre dell’Alto. Alla fine gli atleti erano visibilmente stravolti dalla fatica, ma altrettanto estasiati dalle bellezze naturalistiche attraversate. Li ha accolti all’arrivo un ricco ristoro a base di panino con la mortadella, birra alla spina, gelati e gadget offerti.
Noi siamo stati presenti con 11 atleti: Angelo Alvarenz, Ugo Mattia Caporusso, Antonio Ciaglia, Lyudmyla Doscchechkina, Vincenzo Gallo, Andrea Gustavsson, Giovanni Giannuzzi, Luigi Iannuzziello, Maria Carmela Manolio, Pasquale Stigliano, Maria Beatrice Ricciardi.
Tutti i nostri atleti hanno apprezzato il percorso e tagliato il traguardo con Maria Beatrice che è stata premiata come prima nella sua categoria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome