Maratona di Firenze

0
15

24Domenica 24 Novembre 2019 appuntamento a Firenze con la 36ª edizione della classica internazionale di corsa su strada.
I runners che hanno corso a Firenze sono stati immersi lungo i 42 chilometri e 195 metri della Marathon in secoli di arte, storia e cultura passo dopo passo. Un’emozione unica che solo chi ha corso a Firenze può raccontare e che ha trasformato la classica della città del giglio in un appuntamento irrinunciabile per migliaia di sportivi e appassionati provenienti da tutto il mondo, puntuale ogni anno, l’ultima domenica di Novembre.24Una manifestazione che non è solo un evento sportivo, ma anche un fatto di costume e di cultura davanti a cui non si può che restare incantati. Una maratona che ha raggiunto ormai un livello organizzativo di assoluta eccellenza.
Il percorso fiorentino si muove attraverso scorci paesaggistici e monumenti di una bellezza unica, che hanno reso famosa la città nel mondo. Un nuovo tracciato che tocca i luoghi più affascinanti di Firenze, come piazza del Duomo, piazza della Signoria, Ponte Vecchio e tante altre strade e piazze ricche di storia e di cultura.
Ma in una maratona tutto può accadere. Anche che i vigili del fuoco debbano intervenire in urgenza per un forte odore di gas proprio sul percorso di gara e si renda necessario deviare immediatamente i maratoneti affinché possano defluire in sicurezza e terminare la gara.
Una variazione del genere ha comportato domenica alla Firenze Marathon che solo i primi classificati corressero per intero i 42,195 km, per tutti gli altri è stata necessaria una variazione urgente del tracciato di qualche centinaio di metri e che non rende omologabili i risultati per quest’ultimi. Per i runners solo un po’ di delusione ma altro non era fattibile se non interrompere e fermare la gara e questo è stato evitato solo grazie alla bravura e prontezza degli organizzatori che in pochi minuti hanno trovato un’alternativa rendendo comunque valide le classifiche.
Ben 15 i LFR che si sono presentati alla partenza e hanno tagliato il traguardo: Ugo Mattia Caporusso, Leonora De Stasi, Enzo Gallo, Brigida Guglielmo, Genesio Fanuzzi, Andrea Gustavsson, Iannuzziello Luigi, Iannuzziello Rocco, Macchia Francesco, Marra Lorena, Montesano Antonio, Ricciardi Maria Beaatrice, Paolo Sabato, Vitantonio Sabato, Massimo Vinci.
Una maratona che i LFR hanno corso in allegria festeggiando nella maniera migliore l’ingresso nel club dei “Maratoneti” due nuovi Soci: Enzo Gallo e Massimo Vinci. Benvenuti!
Ma la magia della Maratona di Firenze non termina tagliando il traguardo perché la sera di Domenica c’è il Marathon Party. Unico caso in cui il Party si festeggia dopo la Maratona, quando tutte le alchimie e le attenzioni che precedono la corsa sono oramai alle spalle e ci si può “rilassare”. Nella ampia sala della “Tuscany Hall”, sportivi di tutto il mondo che hanno vissuto la magia della Firenze Marathon, si sono ritrovati in una serata di festa, per condividere la propria passione fra tanto buon cibo e tantissima musica.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Inserisci il tuo nome